Astigmatismo

L’astigmatismo è probabilmente il problema di vista più sottovalutato e difficilmente diagnosticato. Per cominciare, si chiama “astigmatismo,” non “stigmatismo”, come molti erroneamente definiscono questa patologia.

Come la miopia e l’ ipermetropia, l’ astigmatismo è un errore di rifrazione, il che significa che non è una malattia degli occhi vera e propria o un problema di salute della vista ma è semplicemente un problema concentrazione della luce negli occhi.

In un occhio con astigmatismo, la luce non riesce a focalizzarsi su un unico punto della retina per produrre una visione chiara e distinta. Invece, si verificano più punti focali, sia di fronte o dietro alla retina (o in entrambe le parti).

Sintomi dell’ astigmatismo.

L’astigmatismo di solito provoca la visione sfocata o distorta in una certa misura o da tutte le distanze. I sintomi di un astigmatismo non corretto sono affaticamento degli occhi e mal di testa, soprattutto dopo la lettura o dopo altri compiti visivi prolungati. Strizzare gli occhi è anche un sintomo molto comune dell’ astigmatismo.

Quali sono le cause dell’ astigmatismo?

L’ astigmatismo di solito è causato da una cornea di forma irregolare. Invece della cornea di forma simmetrica rotonda (come una palla da baseball), la forma è più simile ad un pallone da calcio, con un meridiano essendo significativamente più curvo il meridiano che è perpendicolare alla cornea.

(Per capire che cosa sono i meridiani, pensare alla parte anteriore dell’occhio, come il quadrante di un orologio. Una linea che collega le 12 alle 6 può essere definito come un meridiano,.. Una linea che collega le 3 alle 9 è un altro). I meridiani di un occhio con astigmatismo sono chiamati meridiani principali.

In alcuni casi, l’astigmatismo è causato dalla forma del cristallino (lente) all’interno dell’occhio. Questo si chiama astigmatismo lenticolare, per differenziarlo dal astigmatismo corneale più comune.

Tiplogie di astigmatismo

Esistono tre tipi principali di astigmatismo:

  • Astigmatismo miopico. Uno o entrambi i meridiani principali dell’occhio sono miopi. (Se entrambi i meridiani sono miopi, sono miopi in diverse gradazioni).
  • Astigmatismo ipermetropico. Uno o due meridiani principali sono a vista lunga. (Se entrambi sono di questo tipo, si è ipermetrope in diverse gradazioni.)
  • Astigmatismo misto. Una meridiano è miope, e l’altro è ipermetrope.

L’astigmatismo è anche classificato come regolare o irregolare. Nell’ astigmatismo regolare, i meridiani principali distano 90 gradi l’uno dall’altro (e dunque sono perpendicolari tra loro). Nell’ astigmatismo irregolare, i meridiani principali non sono perpendicolari. Nell’ astigmatismo corneale regolare, questa condizione conferisce alla superficie anteriore dell’occhio una forma di pallone da calcio.

L’ astigmatismo irregolare può derivare da una lesione all’occhio che ha causato cicatrici sulla cornea, da alcuni tipi di chirurgia oculare o dal cheratocono, una malattia che causa un graduale e progressivo assottigliamento della cornea.

Quanto è comune l’ astigmatismo?

L’astigmatismo spesso si verifica presto nella vita, quindi è importante pianificare un esame della vista per il vostro bambino per evitare problemi di vista dal momento della scuola per un astigmatismo non corretto.

I sintomi di astigmatismo includono affaticamento degli occhi e mal di testa, soprattutto dopo aver letto un libro o dopo diverse ore al computer.

Inoltre, esistono delle differenze significative di astigmatismo con prevalenza su base etnica. I bambini asiatici e ispanici infatti possiedono più alte prevalenze (33.6 e 36.9%), seguiti dai bianchi (26,4%) e da afro-americani (20%).

In un altro studio su più di 11.000 portatori di occhiali nel Regno Unito (bambini e adulti), il 47,4 per cento di essi aveva astigmatismo pari a 0,75 D o maggiore in almeno un occhio, e il 24,1 per cento ha questa quantità di astigmatismo in entrambi gli occhi. La prevalenza di astigmatismo miopico (31,7%) è di circa il doppio rispetto all’ astigmatismo ipermetropico (15,7 per cento).

astigmatismo_2

Test dell’ astigmatismo

Viene rilevato l’astigmatismo durante un esame oculistico di routine con gli stessi strumenti e le tecniche utilizzate per la rilevazione di miopia e ipermetropia.

L’ oculista può stimare la gradazione dell’ astigmatismo illuminando l’ occhio con una luce, mediante l’ introduzione manuale di una serie di lenti tra la luce e l’occhio. Questo test è chiamato retinoscopia.

Anche se molti oculisti continuano a effettuare la retinoscopia, questa procedura manuale è stata sostituita o integrata in molte pratiche per la cura degli occhi con strumenti automatizzati che forniscono una prova veloce per l’astigmatismo e altri errori di rifrazione.

Se il vostro esame della vista include la retinoscopia, una rifrazione automatizzata, o entrambe le analisi, il vostro oculista o un ottico potrà eseguire un altro test chiamato rifrazione manuale per raffinare i risultati di questi test preliminare sull’ astigmatismo.

Nel test di rifrazione manuale, il vostro oculista posiziona uno strumento davanti ai vostri occhi con diverse lenti che che possono essere introdotte davanti al vostro occhio, uno alla volta in modo da poter effettuare una correzione

Dunque il vostro oculista vi mostrerà diverse lenti e vi farà delle domande sulla falsariga di “Quale di queste due lenti rende le lettura più chiara, la lente A o la B? “Le risposte a queste domande aiutano a determinare la tua prescrizione di occhiali da vista o di lenti a contatto per l’ astigmatismo.

astigmatismo_1

Opzioni di correzione dell’ astigmatismo.

L’ astigmatismo, come la miopia e l’ ipermetropia, può essere corretta di solito con gli occhiali, le lenti a contatto o la chirurgia refrattiva.

L’asse dell’astigmatismo descrive la posizione del meridiano principale dell’occhio.

L’asse dell’ astigmatismo nelle prescrizioni di occhiali o lenti a contatto descrive la posizione del meridiano principale dell’occhio utilizzando il rotante di 180 gradi.

Oltre alla potenza di una lente sferica utilizzata per correggere la miopia o ipermetropia, l’ astigmatismo richiede un ulteriore “potere cilindro” per correggere la differenza tra i poteri dei due principali meridiani dell’occhio.

Così una prescrizione degli occhiali per la correzione di astigmatismo miopico, per esempio, potrebbe essere la seguente: -2.50 -1.00 x 90.

Il primo numero (-2.50) è il potere sferico (in diottrie) per la correzione della miopia nel meridiano principale dell’occhio.

Il secondo numero (-1.00) è il potere cilindrico per la correzione della miopia supplementare richiesto per il meridiano principale più curvo. In questo caso, la correzione totale richiesta per tale meridiano è -3.50 D ( -2.50 e -1.00 = -3.50 D).

Il terzo numero (90) è definito asse di astigmatismo. Questa è la posizione (in gradi) del meridiano principale su una scala rotativa di 180 gradi in cui i 90 gradi disegnano il meridiano verticale dell’occhio e i 180 gradi disegnano il meridiano orizzontale.

Se si portano lenti a contatto morbide toriche per la correzione dell’astigmatismo, la tua prescrizione di lenti a contatto dovrà altresì includere un potere sferico, un potere cilindro e l’ asse.

Le lenti a contatto gas permeabili sono un’opzione per astigmatici. Poiché queste lenti sono rigide e otticamente sostituiscono la cornea come la superficie rifrangente dell’occhio, possono non essere necessari un potere cilindrico e l’ asse, a seconda del tipo e della gravità della correzione dell’astigmatismo richiesto.

La chirurgia refrattiva come la LASIK è anche in grado di correggere la maggior parte dei tipi di astigmatismo. Ma è illegale per curare il cheratocono.